Nasce a Trapani nel 1924, vive e lavora a Roma. Studia all'Accademia di Belle Arti di Palermo e poi a Firenze, dove conosce Antonio Sanfilippo (che sposerà nel 1949) con il quale si trasferisce a Roma. Nel 1947 è tra i firmatari del manifesto del gruppo Forma 1 insieme ad Attardi, Consagra, Turcato, Sanfilippo, Dorazio, Perilli e Guerrini. Nel 1948 con Sanfilippo partecipa alla XXIV Biennale di Venezia e fino al 1949 espone con il gruppo Forma 1. Nel 1950 allestisce la sua prima personale presso la libreria "Âge d'or" di Roma: nei suoi quadri si possono ritrovare i riferimenti al linguaggio cubista e alle scomposizioni astratte di Magnelli (conosciuto a Parigi nel 1951). Dopo un periodo di pausa, riprende a dipingere nel 1953 proponendo soluzioni vicine a certi esiti dell'Informale, per poi tornare alla pittura segnica. Nel 1954 il critico Michel Tapié la invita ad esporre a Parigi, Londra e New York; nel 1961 aderisce al gruppo Continuità superando la bicromia bianco-nero ed utilizzando numerosi colori per realizzare intrecci di segni automatici. Nel 1964 inizia il periodo di lavori su sicofoil e la XXXII Biennale di Venezia le dedica una sala personale; nei lavori di questo periodo si nota un'evoluzione con cui tenta di rompere lo schema chiuso e bidimensionale del quadro per estendere gli interventi pittorici allo spazio reale, dipingendo sottili cortine di plastica trasparente che diventano tende che dialogano con lo spazio circostante. Negli anni Ottanta torna a lavorare sulle tele con il suo linguaggio segnico formato da tracce, quasi ideogrammi di un alfabeto liberamente accostati o formati secondo uno schema geometrico; durante gli anni Novanta il segno si evolve ulteriormente facendosi più macroscopico e minimale. Partecipa nuovamente alla Biennale di Venezia nel 1976, nel 1978 e nel 1988; nel 1996 viene nominata membro dell'Accademia di Brera e nel 1997 fa parte, come consigliere, della Commissione per la Biennale di Venezia. Recentemente ha partecipato a varie rassegne dedicate alla pittura aniconica (Bologna 1998), al gruppo Forma 1 (Roma 2001, Liegi 2003), alla pittura degli anni Cinquanta (Torino 2003) e con personali a New York (2001), Parigi (2002) e Roma (2004). 

Le Opere esposte - 1999

Cerca nel Sito